La Tecnica Mista

La tecnica Mista  La tecnica Mista su carta è una delle tecniche più antiche (per me). Con lei ho assaporato l’idea di: “tutto è possibile” e del poter esprimere il mio “essere” finalmente e intimamente senza regole e imposizioni, ciò è accaduto prima di lavorare con la pittura ad olio. E’ un’espressione dove qualsiasi mezzo è concesso, dove la libertà del segno si unisce alla preziosità del colore che sia china, olio, acquarello o inchiostro. E’ espressione libera di un’opera che può durare giorni, mesi o secoli come un dipinto ad olio, oppure un attimo eterno e indefinito come accade nel disegno a matita. E’ l’unione perfetta fra le due manifestazioni visive. E’ ragione e istinto che si fondono in una danza sola: Milonga, Valzer, Sirtaki, Cha cha cha e ballo libero. Tutto insieme.

E’ la tecnica che mi ha fatto sentire un‘artista quando ancora solo lo immaginavo nascostamente e che, ora che lo sono realmente, mi rende immaginativa e libera come in principio nonostante gli anni all’accademia, le ore infinite delle pose di modelle professioniste, le regole acquisite e da sapere e le oggettivi difficoltà di questo lavoro negli anni.

E’ una tecnica impetuosa, drammatica, ironica, “divertente”, dove posso esprimere in breve tempo ciò che ho visto, vissuto, sognato. Senza drammi… o meglio, intrappolandoli dentro.