L'energia nell'arte. Siamo arrivati al terzo appuntamento degli incontri nello studio d'arte viola “Opera numero” - 14 dicembre 2014 - ed al secondo ed ultimo appuntamento con Andrea Amato docente di Biocompatibilità eRiarmonizzazione Ambientale, e di Energetic Building Biology, riguardo l'energia nell'arte.
La volta precedente abbiamo visto cos'è uno Spazio Sacro e quali elementi e numeri si muovono al suo interno. Abbiamo anche visto che un'opera può essere densa di simboli che possono portare ai numeri aurei della natura, e che un'opera è capace di proiettare energia.
Questa volta, attraverso l'analisi del dipinto numero 315 del 2014, parleremo dello spazio e del tempo e di come un'opera può condizionare energeticamente l'ambiente e l'emotività dello spettatore.
La percezione dello spazio dipende dallo stato di coscienza dell'osservatore oppure è qualcosa di definito a priori?
Il tempo può occupare uno spazio all'interno dell'opera?
E ancora vedremo che passato e futuro esistono contemporaneamente in un eterno presente, che un artista ha la possibilità di fermare il tempo per sempre, e che lo spettatore, nell'atto dell'osservazione dell'opera, ha il potere di lasciare, in quell'eterno presente, una parte di sé.

quando: domenica 14 dicembre 2014
la presentazione inizierà alle 17.30 e avrà la durata di circa un ora, dopo la presentazione sarà possibile visionare la mostra con le ultime opere, grafiche, pittoriche e video.

Informazioni pratiche:
orario apertura studio: 18.30-22.00
dove: Via Rodolfo Morandi 3, 00139 Roma (zona nuovo salario)
per informazioni: info@violadimassimo.com – 347 6884960
per i fumatori: un terrazzo vi accoglierà