Il 28 gennaio 2012 alle 18.00 nello studio d'arte viola avverrà un nuovo incontro, questa volta sarà fra Viola Di Massimo, (come sempre) e l'attore Emanuele Giglio: se c'è qualcuno che casualmente ancora non conosce Emanuele Giglio ha due possibilità:
1) accettare questo invito;
2) andare nel suo sito.
Se opterete per la prima proposta, sappiate che il 28 gennaio alle ore 18.00 nel mio studio vivremo con lui 20 minuti preziosi.
Cosa accadrà? Forme, colori e il mio personale senso dell'arte, si intrecceranno con l'inconfondibile voce di Emanuele Giglio che, come per magia, ci porterà nell'Achilleide, poema incompiuto di Stazio (I°secolo d.c.) e nei versi dell’Achille in Sciro di Pietro Metastasio.
Giglio, ci "canterà" della poco nota vicenda del mito di Achille, che viene travestito da donna dalla madre apprensiva per farlo scampare alla guerra di Troia, sinonimo e simbolo di tutte le guerre.
Cosa c'è di unico? Emanuele Giglio restituisce alla parola, attraverso il suo potere narrativo, tutta la suggestione evocativa concentrando, nel suo operare, quella spinta verticale (matrice di tutta la sua ricerca teatrale) in cui il verso si rende pura vertigine sonora atta a fare del nuovo teatro italiano, linguaggio universale.

durata: 20'
ingresso: libero
dopo? Se vorrete, parleremo con lui
posti: 13
prenotazione obbligatoria
si può fumare? per chi ama il freddo di gennaio in terrazza è concesso.
curiosità: il primo incontro con Emanuele Giglio
qualcosa in più :
Achilleide
Compagnia Emanuele Giglio

L'incontro con Emanuele Giglio